NewsPrimo Piano

Nuovo Opel Grandland

I cancelli dello stabilimento di Eisenach, in Germania, si sono spalancati per lasciare strada libera al nuovo Opel Grandland.

Il rinnovo della Suv “made in Germany” è passato attraverso un processo molto accurato e approfondito; non si tratta quindi di una mera operazione di facciata, ma di una rivisitazione che ha coinvolto sia l’aspetto esteriore, con specifiche scelte di design, sia la dotazione tecnologica, con un occhio di riguardo per le motorizzazioni ibride.

In entrambi i casi, pur appartenendo alla famiglia decisamente ampia del gruppo Stellantis, Opel ha voluto evidenziare e rimarcare in modo evidente la propria specifica personalità, basata su valori quali la pulizia delle linee, la solidità, l’efficienza e la sicurezza. Per farla breve, la Casa del Fulmine è tedesca, e vuole che i propri clienti percepiscano questa identità in ogni singolo particolare delle proprie vetture.

Ma ora si va più nel dettaglio, a partire dal rinnovamento stilistico della nuova Suv Grandland, con un frontale che viene nasce sulla Manta del 1970 e sa di novità.

Come già anticipato, la nuova Grandland, grazie alla piattaforma multi-energia del marchio tedesco, può disporre sia dei classici motori endotermici, benzina o diesel, sia di due diverse soluzioni all’insegna dell’ibrido plug-in.

Ecco come sono fatte queste ultime due.

La prima soluzione, definita semplicemente “hybrid”, è basata sul motore turbo benzina di 1.6 litri da 180 cv, al quale si aggiungono un motore elettrico da 110 cv e una batteria agli ioni di litio da 13,2 kWh. La potenza totale del sistema è pari a 224 cv e il valore massimo di coppia è di 360 Nm. E’ naturalmente da evidenziare il livello di consumo che secondo il ciclo misto Wltp può essere compreso tra 1,8 e 1,3 litri di carburante per 100km. Va però rimarcato il “può”, perché simili livelli di efficienza, nel caso delle motorizzazioni ibride, sono raggiungibili solo qualora il motore elettrico venga ricaricato regolarmente.

La seconda opzione ibrida si chiama Hybrid4, lasciando subito intendere che si tratta della versione 4×4. In questo caso è disponibile sull’asse posteriore un secondo motore elettrico da 113 cv e la potenza complessiva del sistema arriva a ben 300 cv e a una coppia massima di 520 Nm. I valori di consumo, nonostante il sostanzioso incremento di potenza, rimangono invece simili a quelli dell’altra versione ibrida.

Alla guida di Grandland Hybrid4 sono disponibili quattro diverse modalità di utilizzo: Elettrico, Ibrido, Trazione Integrale e Sport. Per entrambe le versioni ibride è previsto un cambio automatico elettrico a otto rapporti.

Le due motorizzazioni endotermiche sono rappresentate dal 1.2 turbo benzina da 130 cv e dal diesel 4 cilindri da 1.5 litri, anche in questo caso da 130 cv.

I prezzi della nuova Suv Opel Grandland sono compresi in una fascia tra 29.350 e 53.300 euro, mentre gli ordini partono da questo mese di ottobre e subito a seguire le prime consegne. Ovviamente le versioni ibride ricaricabili godono di sostanziosi incentivi da parte dello Stato.

 

 

Related Articles

Back to top button