NewsPrimo Piano

Jeep Wrangler 4xe: sfida alla giungla d’asfalto

La soluzione ideale per chi punta a vivere una stagione invernale all’insegna della massima mobilità e sicurezza in situazioni meteo complicate si chiama Jeep Wrangler 4xe, cioè elettrificata con un gruppo propulsore ibrido ricaricabile. Una vettura rivoluzionata. Una volta era la fuoristrada essenziale, spartana, capace di andare dappertutto con consumi di carburante non certo esemplari. Oggi è una Suv inarrestabile con poltrone confortevoli, ricca di dotazioni, capace di percorrere più di una quarantina di chilometri usando solo l’elettricità delle batterie, perfetta anche per le giungle d’asfalto.

Safe-Drive, per il suo tour di prova da Torino a Sauxe d’Oulz e poi su verso Pragelato seguendo gli sconnessi sentieri per la manutenzione delle seggiovie, sceglie la Rubicon, più votata al fuoristrada equipaggiata con gomme tassellate BF Goodrich Km2 255/75 R17, il blocco meccanico dei differenziali anteriore e posteriore e lo sblocco della barra antirollio anteriore.

Bastano questi dettagli per capire che occorre studiare per sfruttare al massimo le notevoli potenzialità meccaniche di cui la Rubicon dispone e soprattutto quelle elettroniche. Per dare un’idea, durante l’escursione off-road si vedono sul display informazioni su il setup dei sistemi di trazione selezionato e i consumi, pendenza, rollio, angolo di sterzo, temperature alle quali lavorano gli organi funzionali, trasmissione compresa.

Il primo contatto con la Rubicon tassellata in modalità elettrica sulle strade del centro di Torino è positivo: rumori quasi inesistenti se si eccettua il rotolamento dei copertoni, scatto ai semafori inusuale per un veicolo da 2,3 tonnellate di massa. Facile la guida anche in autostrada, quando si passa alla modalità ibrida. Nell’ultimo tratto di provinciale verso Souze d’Oulx si seleziona la modalità Max Regen così si ricaricano al massimo le batterie con la frenata rigenerativa per guidare in elettrico nell’off road che nonostante fango, sassi, dirupi, rotaie, guadi si rivela facile da affrontare anche per chi non ha grande confidenza con tratturi di questo genere.

La trasmissione della Jeep Wrangler 4xe prevede la trazione normalmente al retrotreno e la trazione integrale inseribile mentre il cambio automatico è a otto marce, più le ridotte. Lo sviluppo di questo sistema ha richiesto molti collaudi poiché il contesto in cui la Wrangler 4xe deve operare può essere pieno di insidie e perché la parte elettrica è stata abbinata a una fuoristrada con motore e cambio longitudinali, senza creare interferenze con la trasmissione 4×4, che rimane completamente meccanica.

Nella Wrangler 4xe i motori sono tre, uno a benzina e due elettrici per una potenza combinata di 380 cavalli. Un elettrico da 30 kWh opera da avviatore e generatore, l’altro da 100 kWh, nel cambio, serve da motore di trazione.

In pratica, ora Wrangler 4xe non è più solo una fuoristrada capace di arrampicarsi sui muri, ma anche un sistema attuale di mobilità sostenibile in grado di solcare i centri storici delle città quasi a zero emissioni.

La Wrangler 4xe è già in vendita: la Sahara costa 69.550 euro, la Rubicon 71.050 e la 80th Anniversary 71.900 euro.

 

Related Articles

Back to top button