NewsPrimo Piano

Hyundai Kona 2021, smartphone a 4 ruote

Da quando è stata lanciata in Italia nel 2017, nonostante l’anno orribile del Covid19, sono oltre 34mila le Hyundai Kona in circolazione, un bottino che ha superato ogni più rosea previsione. Ora arriva la seconda generazione, lunga 421 cm, larga 180, alta 155, aggiornata, abbellita, ancora più ricca di personalità. Nuovi punti di riferimento sono i fari a Led su due livelli, che con la Cascading Grille, la griglia a cascata, combinata con le luci anteriori e le prese d’aria, conferiscono una firma inconfondibile. E poi lo spoiler posteriore che incorpora la luce di stop a Led e i cerchi in lega dal design rinnovato da 18 pollici.

Safe-Drive la preferisce coraggiosa, nelle tinte decise, con il tetto a contrasto, che mettono in evidenza i dettagli color argento opaco. Magari le versioni N Line che hanno uno stile più grintoso, al quale si abbinerà presto una versione da 280 cv.

Per la serie nulla è più importante della sicurezza, il nuovo pacchetto di servizi Hyundai SmartSense la pone al top. Tra le novità spiccano il dispositivo che mantiene l’auto al centro della corsia tra zero e 180 km/h; l’acceleratore automatico stop and go; l’avviso ostacoli nell’angolo cieco anche quando si curva; la frenata automatica se in retromarcia sta arrivando qualcosa lateralmente. Interessante l’avviso che ricorda, quando ci si ferma, che le porte posteriori erano state aperte prima della partenza, un aiuto a non dimenticare in auto bimbi, animali, oggetti personali, e, udite udite, l’avvertimento che il veicolo fermo davanti, al semaforo o in fila, è ripartito, per non farsi suonare dietro.

Non solo stile e tecnologia caratterizzano Nuova Kona, anche connessioni che si apprezzano nei viaggi e in città, funzioni da smartphone molto sofisticato. In questo caso in realtà virtuale, poiché i telefonini si collegano e permettono di usare le loro funzioni su un display da 12,25 pollici e di essere ricaricati sull’apposita mensola wireless. Sempre connessa, a Nuova Kona si può chiedere di guidarci fino al distributore con i prezzi dei carburanti più economici, o al parcheggio libero più vicino. Si può anche domandarle dove ci sono Autovelox o le info sul traffico in tempo reale. Si può dialogare anche da remoto. Con l’app Bluelink si controllano la chiusura delle portiere, quanto carburante c’è nel serbatoio, si preriscalda l’auto nelle giornate fredde, o la si raffresca in quelle calde.

L’impianto audio Krell, poi, è da paura: amplificazione a otto canali, per una resa acustica eccezionale, capace di esaltare l’assolo “Smooth” di Carlos Santana o “Also Sprach Zarathustra” di Eumir Deodato.

Insomma un cambiamento di passo che non ha solo toccato l’hi-tech ma anche la meccanica e i motori. Un’ampia gamma di sospensioni e handling ottimizzato, trazione integrale e cambio automatico a sette rapporti offrono una guida più fluida e un controllo migliorato della strada. Anche lo sterzo è stato perfezionato in linea con la nuova personalità delle sospensioni e i nuovi pneumatici assicurano una migliore efficienza del carburante e minori emissioni.

Pochi costruttori al mondo, poi, possono vantare un’offerta tanto completa di propulsori quanto quella della Nuova Kona. Non c’è che sbizzarrirsi tra la versione totalmente elettrica, diversi motori benzina ibridi leggeri a 48V e diesel full hybrid, che contribuiscono a ridurre le emissioni di CO2 e a consumare meno carburante. Chi punta a unire l’utile al dilettevole può prendere in esame la versione base, dal prezzo invitante, 22.000 euro: motore benzina 1.0 turbo da 120 cv, senza ibrido, cambio manuale. Soldi spesi bene.

Related Articles

Back to top button