NewsPrimo Piano

Citroen e-Jumpy: il van con la scossa

L’elettrificazione si conferma come tema dominante in questa fase della storia dell’automobile. E i veicoli commerciali non fanno eccezione. Anzi, sarà probabilmente la categoria che trarrà maggiore giovamento dall’elettrificazione. Sì, perché muoversi liberamente, silenziosamente e senza restrizioni nei centri urbani è un vantaggio enorme per chi deve poter essere sempre agile e rapido, tra consegne e ritiro merci che richiedono tempi decisamente concitati e rapidi.

A questo riguardo, Citroen ha deciso di puntare sul proprio cavallo vincente, ovvero il furgone compatto Jumpy, che per l’occasione guadagna la lettera “e” diventando il nuovo Citroen e-Jumpy, 100% elettrico.

Il Costruttore francese ha approntato questa versione di Jumpy esattamente come il resto della gamma, per non trasformarlo in quella che sarebbe stata una inutile perla rara.

In sostanza, il nuovo Citroen e-Jumpy 100% elettrico è quindi disponibile in tre diverse lunghezze, sempre all’insegna delle dimensioni compatte: 4 metri e 60 per la versione XS, 4 metri e 95 per la versione M e 5 metri e 30 per la versione XL.

Gli allestimenti saranno invece due, Comfort e Club, con il secondo che offre qualche dotazione in più, come per esempio i sensori di parcheggio, l’accensione automatica dei fari, il climatizzatore e la panchetta passeggero a due posti.

E ora l’argomento fatidico, ovvero la capacità di carico. La portata massima in questo caso è di 12 quintali, in linea con la media offerta dalla concorrenza. Il carico rimorchiabile è invece di una tonnellata su tutte le versioni.

Il volume di carico di e-Jumpy è identico a quello delle corrispondenti versioni termiche, e va da 4,6 a 6,6 metri cubi.

La larghezza tra i passaruota è di 125 cm e consente di caricare un Europallet.

Altro tema determinante è l’autonomia che prevede due diverse possibilità di scelta, da 230 km con la batteria da 50 kWh e da 330 km con la batteria da 75 kWh. Per la ricarica, le soluzioni sono tre. La prima prevede la ricarica domestica, a casa, sul posto di lavoro o in un parcheggio, la seconda è quella rapida, pubblica o privata, con Wallbox a ricarica rapida da 7,4 kWh, in un tempo di 8 ore, mentre la terza è la ricarica super rapida da una stazione con potenza fino a 100 kW; in quest’ultimo caso l’80% della batteria può essere caricato, in base al tipo di batteria, in un tempo compreso tra i 30 e i 45 minuti.

E su strada? Nuovo Citroen E-Jumpy si è rivelato subito confortevole potendo sfruttare le molle a rigidità variabile con gli ammortizzatori che assecondano i differenti pesi di carico. Un vantaggio non indifferente, soprattutto nel traffico cittadino.

Trattandosi pur sempre di un veicolo commerciale si nota che la posizione di guida è abbastanza comoda. Il motore elettrico da 100 kW, e quindi 136 cv, appare adeguato alle aspettative grazie in particolare alla coppia massima di 260 Newtonmetro immediatamente disponibile. La velocità massima è di 130 orari.

A bordo è disponibile anche un selettore di guida con tre diverse modalità: Normal, per il miglior equilibrio tra autonomia e prestazioni, Eco, per contenere al massimo il consumo di energia, e Power, per avere il massimo della potenza anche a pieno carico.

Sul fronte della sicurezza e del comfort, il l’E-Jumpy offre fino a 15 diversi sistemi di assistenza alla guida.

Il nuovo Citroen E-Jumpy, insignito del titolo di “International Van of the year 2021”, è proposto sul mercato italiano in una fascia compresa tra 32.155 e 39.955 euro e gode degli incentivi statali e degli sconti messi in campo dalla Casa costruttrice.

 

 

Related Articles

Back to top button