NewsPrimo Piano

N-Tec Start: la Qashqai solo per gli italiani

Il countdown ormai è iniziato, la terza generazione di Nissan Qashqai è in arrivo e sarà svelata nella primavera del 2021. Si tratterà di un modello completamente nuovo costruito sulla piattaforma CMF-C, con un design sviluppato e prodotto in Europa e una gamma completamente elettrificata, grazie all’innovativo sistema e-Power e al motore 1.3 benzina mild hybrid.

Nel frattempo, nel Vecchio Continente le vendite del modello attualmente in commercio continuano ad aumentare e hanno superato i tre milioni di unità. Merito anche della nuova versione Qashqai N-Tec Start prodotta in esclusiva per il mercato italiano. Cosa la distingue dal resto della gamma? È presto detto: questa variante esternamente sfoggia dettagli di colore nero sulle calotte degli specchietti retrovisori, sulle barre longitudinali del tetto e sui cerchi Wind da 19 pollici che conferiscono alla vettura un carattere elegante e distintivo. Del resto si sa, per gli italiani lo stile è tutto, ma non solo per loro, e oggi, a fare la differenza, è anche la dotazione tecnologica. Secondo una recente indagine condotta da Nissan su 5.000 automobilisti europei, il design continua a essere importante per il 94% degli intervistati, dei quali il 79% considera la navigazione satellitare come la migliore innovazione degli ultimi anni. La tecnologia di guida autonoma, invece, è descritta come la “più utile” dal 45% delle persone coinvolte nel sondaggio.

E a proposito di tecnologia, Qashqai N-Tec Start ne offre parecchia, partendo dal display audio da 7 pollici e radio Dab, vivavoce Bluetooth, ingresso Usb e comandi al volante. Il sistema di infotainment è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto ed è dotato di riconoscimento vocale. A questo si aggiungono sistemi che intervengono in aiuto del conducente come i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, il sistema di frenata intelligente con riconoscimento dei pedoni, il controllo automatico dei fari abbaglianti, il sistema di rilevamento della segnaletica stradale e l’avviso di cambio di corsia involontario.

Sul mercato nazionale dal mese di ottobre, la variante italiana ha un prezzo che parte da 26.970 euro ed è disponibile con due motori benzina da 140 e 160 cv e un diesel da 115 cv. Il cambio manuale è di serie per tutte le versioni mentre quello automatico a doppia frizione è opzionabile con il motore a gasolio e il benzina più potente.

 

 

Related Articles

Back to top button